PER OFFRIRTI IL MIGLIOR SERVIZIO POSSIBILE IN QUESTO SITO UTILIZZIAMO I COOKIES

  • Composizione-2
  • Umbria10
  • Slide Sport2
  • Umbria3
  • Composizione1
  • Umbria13
  • Composizionedolci
  • Umbria12
  • Umbria8
  • Il Mercato
  • Umbria11
  • Umbria9

Le fasi di acquisto

Una volta individuato l’immobile che si desidera acquistare, ci sono generalmente 3 fasi da svolgere:

La prima fase: La proposta irrevocabile d’acquisto

La proposta irrevocabile d’acquisto è un’offerta scritta al venditore dall’agente immobiliare. Con questa proposta l’acquirente si impegna irrevocabilmente per il periodo di validità dell’offerta ad acquistare l’immobile ad un prezzo ed alle condizioni specificate nella proposta. 
Contemporaneamente alla proposta viene lasciato un assegno intestato al venditore a titolo di caparra confirmatoria (art. 1385 del codice civile)  a garanzia della proposta, che l’agente immobiliare custodirà finchè il venditore controfirmerà la stessa proposta. L’importo di questo assegno varia in proporzione al valore dell’immobile e sarà un acconto sul prezzo. Se l’offerta non verrà accettata l’assegno verrà restituito all’acquirente.  

Se l’offerta viene accettata dal venditore e quindi firmata, le due parti sono legalmente impegnate ed obbligate a firmare il contratto preliminare o compromesso.

La seconda fase:  Il Contratto Preliminare o Compromesso

Il contratto preliminare o compromesso è un contratto tra l’acquirente e il venditore in cui si confermano tutte le informazione e le condizioni di vendita già stabilite nella proposta, tra cui: il prezzo, la data per la stipula, le modalità del pagamento, la caparra confirmatorio e/o caparra penitenziali. In questa fase, al momento della firma del contratto preliminare, viene pagata dall'acquirente un' ulteriore caparra confirmatoria che corrisponderà di solito in totale (inclusa quella già versata alla proposta d'acquisto) al 20-30% del prezzo di acquisto concordato.
Con il versamento della caparra, la parte che l'ha versata si impegna a non recedere dal contratto, pena la perdita della caparra stessa. Il rifiuto a vendere che provenga dopo la sottoscrizione del contratto obbligherà il proprietario dell’immobile alla restituzione del doppio della somma ricevuta. 

La terza fase: Il rogito notarile

Il rogito notarile è un atto di compravendita stipulato dal notaio (scelto dalla parte acquirente ed il cui costo sarà anche a carico dell'acquirente). Il quale eseguirà la vendita legale dell'immobile.
Al momento del rogito notarile si effettuerà il saldo del prezzo di compravendita. Il notaio dovrà registrare l’atto di acquisto alla conservatoria dei registri immobiliari del luogo di appartenenza dell’immobile ed al catasto e consegnarne una copia del medesimo ad ognuna delle due parti.